Dal 6 dicembre super green pass per vaccinati e guariti: stop a ristoranti e bar al chiuso e cinema per i no vax

mario draghi| 2' di lettura 24/11/2021 - Il Consiglio dei Ministri ha appena approvato il "super green pass", il pacchetto di provvedimenti in vigore dal 6 dicembre al 15 gennaio per cercare di arginare la quarta ondata di contagi da Covid e scongiurare le chiusure.

Il super green pass si ottiene solo con vaccinazione o guarigione da Covid e sarà necessario per l'accesso a spettacoli, eventi sportivi, bar e ristoranti al chiuso, feste e discoteche, cerimonie pubbliche. Ulteriori limitazioni in zona arancione saranno valide solo per chi non possiede il "green pass rafforzato". Si riduce inoltre la validità de nuovo green pass da 12 a 9 mesi. Il green pass "base" (ossia quello ottenuto con un tampone negativo) sarà obbligatorio anche per alberghi, spogliatoi per l'attività sportiva, trasporto ferroviario regionale e trasporto pubblico locale e la validità resta di 48 ore. L'accesso a palestre, piscine e palazzetti dello sport è consentito con il super green pass mentre per accedere agli spogliatoi degli impianti sportivi, anche quelli di sport all'aperto, serve il green pass base.

Tra le altre misure varate dal nuovo pacchetto ci sono anche: vaccinazione obbligatoria estesa a personale amministrativo della sanità, docenti e personale amministrativo della scuola, militari, forze di polizia, soccorso pubblico dal 15 dicembre. Terza dose obbligatoria per le professioni sanitarie dal 15 dicembre. Rafforzamento sistema dei controlli: entro 3 giorni dall'entrata in vigore del Decreto Legge, i Prefetti sentono il Comitato provinciale ordine e sicurezza, entro 5 giorni adottano il nuovo piano di controlli coinvolgendo tutte le forze di polizia, relazionando periodicamente. La mascherina resta non obbligatoria all'aperto in zona bianca e obbligatoria all'aperto e al chiuso in zona gialla, arancione e rossa. Sempre obbligatorio in tutte le zone portarla con sé e indossarla in caso di potenziali assembramenti o affollamenti. Tutto il pacchetto dei provvedimenti naturamente riguarda tutti gli italiani in età vaccinabile, ossia dai 12 anni in su.

"Abbiamo ricominciato ad essere normali - ha commentato il premier Mario Draghi - Vogliamo conservare questa normalità. Non vogliamo rischi a questa normalità. Ed è con questo spirito che questi provvedimenti sono stati presi. E' guardando al desiderio di voler continuare ad essere aperti".






Questo è un articolo pubblicato il 24-11-2021 alle 19:56 sul giornale del 25 novembre 2021 - 94 letture

In questo articolo si parla di vivere senigallia, giulia mancinelli, mario draghi

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/cwbZ