counter stats
SEI IN > VIVERE MILANO > ATTUALITA'
articolo

Studenti contro la riforma Gelmini

1' di lettura
1089

scuola disegnata
Ieri ancora una giornata di proteste contro la riforma della scuola voluta dal ministro Gelmini, manifestazioni e cortei  anche a Roma, e Napoli

Corteo a Milano al grido di «Gelmini noi ti bocciamo», anche i ragazzi delle scuole superiori di Milano e provincia, organizzati dal Coordinamento dei comitati studenteschi, hanno sfilato in corteo da piazza Cairoli a piazza Fontana.Tra i punti della riforma Gelmini contestati dai manifestanti, circa mille, i tagli per 8 miliardi di euro in tre anni, la riduzione del personale docente e non, il voto in condotta, gli esami di riparazione, buoni scuola per le private e «una scuola sempre più simile a un\'azienda».


In attesa della mobilitazione in 40 città organizzata dall\'Unione degli Studenti per il 10 ottobre e della manifestazione nazionale dei Cobas di una settimana dopo, resta alta la tensione anche a livello dei sindacati confederali. Dopo l\'annuncio della disponibilità della Cgil per uno sciopero generale, anche la Cisl si è detta pronta allo sciopero se il Governo non si siederà ad un tavolo di discussione con le forze sociali, le Regioni ed i Comuni sulla riforma della Scuola.



Il segretario nazionale della Cisl, Raffaele Bonanni ha dichiarato: \"Siamo d\'accordo con quello che ha detto il Presidente della Repubblica: le riforme - ha detto Bonanni - vanno fatte ma devono sempre rafforzare il diritto allo studio e ogni cittadino deve esser messo in grado di essere pari ad un altro. La fretta del Governo testimonia che non si vuole discutere per tagliare e non render conto di un servizio che và riformato ma anche meglio garantito\".


scuola disegnata

Questo è un articolo pubblicato il 04-10-2008 alle 01:01 sul giornale del 04 ottobre 2008 - 1089 letture