counter stats
SEI IN > VIVERE MILANO > ATTUALITA'
articolo

Un bambino su 6 in quinta elementare ha il cellulare

1' di lettura
522

bambini cellulare

La grande diffusione dei cellulari tra i bambini delle elementari risponde più a un bisogno di controllo dei genitori che a una reale necessità dei più piccoli. A rivelarlo sono due studi collegati condotti dalle università La Sapienza di Roma e La Cattolica di Milano, che dimostrano quanto il telefonino rappresenti, in una fase preadolescenziale, una sorta di cordone ombelicale tra genitori e figli.

Dagli studi emerge che il bisogno di controllo sfrutta il cellulare per mantenere intatto il cordone ombelicalè anche quando i figli sono sotto il controllo di altri educatori, come in gita, a scuola o durante gli allenamenti di calcio.


Il 20% degli alunni di seconda elementare possiede un cellulare, la percentuale cresce esponenzialmente con il passare degli anni fino ad arrivare al 90% tra i ragazzini di terza media. Eppure i più piccoli in genere riconoscono che il telefonino sarebbe più utile in un\'età avanzata.


\"Questo dimostra quanto l\'uso del cellulare nei più piccoli sia in prevalenza indotto dai genitori\" ha spiegato Anna Maria Ajello, ordinario di Psicologia dell\'Ecudazione alla Sapienza, aggiungendo che : \" in questo modo si rinuncia a uno dei principali obiettivi dell\'educazione: istillare autonomia\".





bambini cellulare

Questo è un articolo pubblicato il 30-10-2008 alle 01:01 sul giornale del 30 ottobre 2008 - 522 letture