counter stats
SEI IN > VIVERE MILANO > CRONACA
articolo

Ragazza di 16 anni dopo un furto tenta il suicidio

1' di lettura
737

 A sedici anni ha tentato il suicidio dopo una ramanzina dei genitori per un furto che aveva compiuto, poco prima con un\'amica, in un grande magazzino in centro a Milano.

Ieri pomeriggio una ragazzina albanese di 16 anni con un\'amica aveva cercato di rubare alcuni cosmetici dall\'Upim di via Spadari ma era stata bloccata dall\'addetta antitaccheggio e poi querelata dalla direttrice.Una volta tornata a casa, la giovane ha avuto una discussione con i genitori, che hanno cercato di tranquillizzarla. Poco dopo però si è gettata dalla finestra.Ora è ricoverata in gravi condizioni all\'ospedale Niguarda.

Gli inquirenti dicono di lei come di una ragazza molto fragile: dopo essere stata bloccata dalla responsabile della sicurezza dell\'Upim, ha avuto un malore che ha costretto i presenti a chiamare un\'ambulanza. Sul posto era giunto il padre dell\'amica 15enne, con la quale aveva tentato di rubare cosmetici per un valore complessivo di circa 90 euro. L\'uomo si era offerto di pagare subito la merce, ma la direttrice dell\'esercizio ha preferito sporgere querela in base alla prassi aziendale.



Questo è un articolo pubblicato il 19-12-2008 alle 01:01 sul giornale del 19 dicembre 2008 - 737 letture