counter stats
SEI IN > VIVERE MILANO > ATTUALITA'
articolo

Disagi durante lo sgombero del centro sociale Cox 18

1' di lettura
606

Ore di tensione in città dopo lo sgombero, all\'alba, di uno dei più noti centri sociali della città, il «Cox 18» di via Conchetta, zona Navigli. Circa 300 sostenitori, radunati da un appello online, hanno opposto resistenza alle forze dell\'ordine e hanno improvvisato barricate con cassonetti e cartelli divelti sulla circonvallazione, per poi sfilare in corteo non autorizzato fino a Palazzo Marino, dov\'era in corso la riunione del consiglio comunale. Il presidio ha bloccato piazza Scala, fermando i tram.
Appena conclusa l\'azione di sgombero dei locali da parte delle forze dell\'ordine, si è formato un corteo di protesta degli occupanti del centro. Almeno 300 persone, dirette verso la stazione di Porta Genova, hanno ripetutamente lanciato oggetti contro gli agenti. Contuso un poliziotto e un vigile.


Fin dalla mattinata, un gruppo di ragazzi si è radunato davanti al Cox mentre le forze dell\'ordine procedevano allo sgombero. I due gruppi sono venuti brevemente a contatto. Poi i ragazzi dei centri sociali si sono mossi in corteo bloccando prima l\'incrocio della circonvallazione, tra viale Tibaldi e Alzaia del Naviglio Pavese, quindi piazza XXIV Maggio.



Nel corso della manifestazione, spontanea e non autorizzata, alcuni dimostranti hanno rovesciato anche cestini dei rifiuti e divelto cartelloni pubblicitari.



Questo è un articolo pubblicato il 23-01-2009 alle 01:01 sul giornale del 23 gennaio 2009 - 606 letture