counter stats
SEI IN > VIVERE MILANO > ATTUALITA'
articolo

Smog: L\'Europa multa Milano

2' di lettura
3434

inquinamento
L\'Europa apre una nuova procedura di infrazione  contro l\'Italia, e quindi contro la Lombardia e Milano, per i livelli di smog troppo alti. Il messaggio della Commissione, in sintesi, sarà questo: «Avete due mesi di tempo per comunicarci i vostri piani per riportare l\'inquinamento sotto i limiti». A Bruxelles esamineranno i dossier, che dovranno comprendere i provvedimenti, le valutazioni scientifiche, le coperture finanziarie.

È una sorta di ultimo appello: «Se sarete in grado di dare una svolta e agire da subito in maniera davvero efficace, avrete tempo fino al 2011 per rientrare sotto le soglie». Altrimenti ci sarà il deferimento alla Corte di giustizia, che potrebbe finire con milioni di euro di multe. Le parole di Bruxelles sono chiare: dovete agire, fare di più e dovete farlo subito. La lettera partita lo scorso 8 luglio chiedeva testuale: «Quali azioni intendete prendere per adeguare alla direttiva sulla qualità dell\'aria i livelli di Pm10, un inquinante che può causare cancro, tumori polmonari e morti premature?».


La procedura che dovrebbe essere aperta oggi riguarda la mancanza di quei piani che avrebbero dovuto essere trasmessi dal governo italiano entro il 31 ottobre 2008. Il referente della Commissione è sempre Roma, ma in questi casi il governo è un intermediario: i piani devono essere messi a punto dalle Regioni e dagli enti locali.



Per questo è già in programma una riunione al Pirellone per il 10 febbraio prossimo. Parteciperanno tutte le Regioni della Valle del Po con l\'obiettivo di avviare misure coordinate. La nuova procedura arriva in uno dei momenti più neri per lo smog a Milano negli ultimi anni. La legge europea prevede infatti che non si possa superare per più di 35 giorni in un anno la soglia di 50 microgrammi per metro cubo di polveri sottili. Nel 2009 i giorni di Pm10 «fuorilegge» sono stati già 24 su 27.


inquinamento

Questo è un articolo pubblicato il 30-01-2009 alle 01:01 sul giornale del 30 gennaio 2009 - 3434 letture