counter stats
SEI IN > VIVERE MILANO > ECONOMIA
articolo

Confcommercio: "Le proteste no green pass sono costate 10 milioni di euro alle imprese"

1' di lettura
160

E' di ben 10,2 milioni di euro solo per corso Buenos Aires e l'area del centro la perdita subita negli ultimi tre sabati a Milano da negozi, bar e ristoranti nelle ore interessate dalle manifestazioni no Green pass. Il fatturato è sceso al 27% su 37,7 milioni di euro. La stima della perdita è di Confcommercio Lomabrdia che ha effettuato un sondaggio tra 613 imprese.

La diminuzione media del volume d'affari indicata dagli imprenditori è del 27,4%, del 30% per i negozi non alimentari. "Un bilancio che potrebbe essere ben più pesante se dovesse perdurare questa situazione di caos con un impatto significativo sull'attrattività della città. Chi sarebbe infatti invogliato a recarsi in città - si chiede Marco Barbieri, segretario generale di Confcommercio Milano - sapendo di trovare confusione e disagi per cortei più o meno autorizzati? Il danno economico rischia seriamente di aggravarsi con l'avvicinarsi del periodo natalizio".

Nel sondaggio di Confcommercio, il 70% è favorevole all'obbligo di Green Pass sui luoghi di lavoro, il 73% non ha riscontrato criticità legate al controllo del Green Pass, il 71% risente ancora dei danni subiti per effetto dell'emergenza Covid. In particolare nella ristorazione: 86%. Il 68% delle imprese ritiene non condivisibili le proteste anti Green Pass e il 16% chiede percorsi definiti e un maggior controllo delle Forze dell'Ordine.



Questo è un articolo pubblicato il 30-10-2021 alle 19:11 sul giornale del 02 novembre 2021 - 160 letture