counter stats
SEI IN > VIVERE MILANO > POLITICA
articolo

Commercio: Lega, "Bene far slittare l'obbligo delle porte chiuse"

1' di lettura
138

"L'appello di Confcommercio per una proroga all'obbligo della chiusura delle porte dei negozi mi sembra di puro buonsenso, soprattutto considerando l'attuale situazione sanitaria, in cui l'aerazione dei locali è un aspetto molto importante per evitare il contagio. Palazzo Marino ascolti i commercianti e dia loro sei mesi di tempo in più per adattarsi a questa nuova regola".

A parlare a Dire è Stefano Bolognini, commissario provinciale di Milano della Lega Salvini Premier. Nella partita tutta milanese porte chiuse-porte aperte il leghista si schiera con i commercianti, di cui difende le ragioni per andare all'attacco dell'amministrazione Sala. Tutto nasce dal regolamento per la qualità dell'aria approvato un anno dal consiglio comunale meneghino. Il regolamento prevede infatti l'obbligo dal prossimo primo gennaio della chiusura delle porte per le attività commerciali di Milano dove sia presente un impianto di climatizzazione invernale o estivo. Niente più varchi di accesso costantemente aperti, con evidente dispersione di energia ed emissione di Co2, è in sintesi la posizione dell'assessorato all'Ambiente che punta all'isolamento termico di tutti quegli esercizi che ci si è abituati a vedere con le porte sempre aperte.



Questo è un articolo pubblicato il 28-12-2021 alle 18:12 sul giornale del 29 dicembre 2021 - 138 letture