counter stats
SEI IN > VIVERE MILANO > SPETTACOLI
articolo

Il pianista Michele Fazio e il fisarmonicista Fausto Beccalossi allo Slow Mill di Milano

2' di lettura
18

Si chiuderà con un appuntamento all’insegna del jazz d’autore la stagione musicale dell’associazione culturale AHUM diretta da Antonio Ribatti: mercoledì 13 dicembre, presso lo spazio Slow Mill di via Volturno 32, a Milano, si esibirà, infatti, il duo composto dal pianista e compositore Michele Fazio e dal fisarmonicista Fausto Beccalossi, stelle di prima grandezza della scena jazzistica nazionale.

Il concerto (inizio live ore 21; ingresso libero con tessera associativa al costo di 5 euro fino a esaurimento posti; prenotazioni: info@slowmill.it e tel. 0291240588) è realizzato con il contributo del Municipio 9 del Comune di Milano nell’ambito del bando “A FATTOR COMUNE”.

I due musicisti presenteranno alcune composizioni originali e rivisiteranno i brani di “Infinity”, l’ultimo album di Michele Fazio, realizzato in trio con la violinista giapponese Aska Kaneko, il bassista argentino Carlos Buschini e con la partecipazione straordinaria, come special guest, dello stesso Beccalossi. Un lavoro nel quale si fondono le culture musicali di tre continenti diversi e in cui convivono felicemente jazz, echi di folklore sudamericano, sonorità di grande suggestione ma non solo.

Michele Fazio è un pianista dal tocco elegante, la cui musica, immediatamente riconoscibile per il forte impatto lirico e melodico, riesce a far vibrare le corde emotive più intime dell’ascoltatore con straordinaria immediatezza. Nel corso della sua carriera il musicista pugliese ha spaziato dal jazz alla classica e ha scritto colonne sonore per il cinema e musiche per il teatro: ha lavorato spesso al fianco dell’amico e conterraneo Sergio Rubini. Tra le sue collaborazioni più importanti figurano quelle con artisti del calibro di Patty Pravo, Fabio Concato, Gianluca Grignani e Francesco Tricarico.

Considerato uno dei massimi specialisti degli strumenti a mantice, Fausto Beccalossi si muove con disinvoltura tra jazz, folk, tango, musica leggera e classica. Ha collaborato con alcuni fra i migliori jazzisti della scena mondiale, tra cui Kenny Wheeler, Peter Erskine, Charlie Haden e Gonzalo Rubalcaba. In Italia ha lavorato e condiviso il palco con Simone Guiducci, Gabriele Mirabassi, Paolo Fresu, Gianluigi Trovesi, Maria Pia De Vito e molti altri. Dal 2007, infine, fa parte del quintetto che accompagna il grande chitarrista Al Di Meola nei suoi tour internazionali.

In occasione del concerto, presso lo Slow Mill, centro culturale fondato da Besmir Rrjolli nel quartiere Isola, sarà in mostra una selezione di grafiche relative alle recenti stagioni musicali proposte da AHUM e realizzate dall’art director Carlo Suzzani, recentemente scomparso. La serata sarà anche l’occasione per scambiarsi gli auguri in vista delle imminenti festività natalizie.


È attivo il servizio di notizie in tempo reale tramite Whatsapp e Telegram di Vivere Milano.
Per Whatsapp iscriversi al canale https://vivere.me/waVivereMilano oppure aggiungere il numero 376 0316014 alla propria rubrica ed inviare allo stesso numero un messaggio.
Cerca il canale @vivereMilano o clicca su t.me/viveremilano
Seguici anche su Facebook


Questo è un articolo pubblicato il 03-12-2023 alle 17:53 sul giornale del 04 dicembre 2023 - 18 letture






qrcode