counter stats
SEI IN > VIVERE MILANO > ATTUALITA'
comunicato stampa

Sistema socio-sanitario 2024, Baffi (FDI): "Un piano da 21,6 miliardi per una cura e salute di qualità"

2' di lettura
10

Sanità|

“Ho richiesto all’Assessorato al welfare che vi fosse un momento di approfondimento in Commissione Sanità (passaggio non previsto dal regolamento – ndR) - ma che ho fortemente voluto, trattandosi di un atto di programmazione complesso e importante, che vede appostato un quadro complessivo parti  a 21,6 miliardi di euro”:

così il presidente della Commissione III Sanità, consigliere regionale di Fratelli d’Italia, Patrizia Baffi, durante la seduta di oggi, alla presenza dell’assessore regionale al Welfare, Guido Bertolaso, in ordine agli approfondimenti in merito alla delibera regionale concernente “Determinazioni in ordine agli indirizzi di programmazione del SSR per l’anno 2024.

Ha continuato Baffi: “Le novità introdotte sono molte, ad iniziare dall’inserimento nel calendario delle offerte preventive per il virus respiratorio sinciziale (RSV), all’attivazione di programma di screening per il cancro alla prostata e ai polmoni. Particolare attenzione è stata data all’intensificazione dei controlli per garantire sicurezza negli ambienti di lavoro come alla gestione delle principali criticità di benessere in allevamento e durante il trasporto degli animali. In ambito delle cure primarie si attua una progressiva piena implementazione delle attività dei medici di assistenza primaria nella Case e, impiego, negli Ospedali di comunità. Non ultimo l’ottimizzazione dei processi e efficientamento del governo delle liste d’attesa”.

Per quanto riguarda l’attività di AREU, invece, è prevista la riqualificazione della rete trapianti e della rete trasfusionale, il miglioramento delle attività di Pronto Soccorso con contenimento dei tempi di attesa e di permanenza negli spazi del Pronto Soccorso di pazienti in attesa di ricovero (boarding) e la creazione, in ogni punto, di un servizio di accoglienza a supporto dei pazienti.

Ha concluso Baffi: “A tali interventi e misure concrete, vengono affiancate precise azioni, volte al rafforzamento dell’applicazione di regole omogenee di erogazione e contrattazione nell’area ospedaliera, al potenziamento dell’assistenza domiciliare integrata (con un incremento del numero di assistiti pari ad un + 124.277 nel 2024), a 257 nuovi posti nell’area di neuropsichiatria dell’infanzia e sviluppo della digitalizzazione, con tele monitoraggio dei pazienti cronici, a tutela della salute del cittadino.

Tutto questo, senza dimenticare l’importante investimento sulla prevenzione, con 24 milioni di euro per l'assunzione di personale, che opera nelle ASST e nelle ATS così da garantire il rafforzamento dei controlli per la sicurezza negli ambienti di lavoro”.



Sanità|

Questo è un comunicato stampa pubblicato il 29-02-2024 alle 15:45 sul giornale del 01 marzo 2024 - 10 letture






qrcode