counter stats
SEI IN > VIVERE MILANO > POLITICA
comunicato stampa

Legge divorzio: una targa per ricordare i milanesi Baslini e Fortuna

1' di lettura
18

Referendum legge sul divorzio. Accadde 50 anni fa. Una delle più importanti battaglie civili, insieme all'aborto, promossa da una parte politica e sostenuta da diversi esponenti politici. A Milano, è stata scoperta e intitolata una nuova targa a due milanesi DOC, sostenitori del referendum anti abrogazione: Antonio Baslini e Loris Fortuna.

“Parlamentari della Repubblica, promotori di diritti civili e padri della legge sul divorzio, pionieri di iniziative legislative a favore delle umane libertà”. È l’iscrizione incisa sulla targa in memoria di Loris Fortuna e Antonio Baslini, voluta dall’Amministrazione comunale e scoperta oggi in corso di Porta Vigentina 15, in occasione del cinquantesimo anniversario del referendum abrogativo della legge sul divorzio.

Loris Fortuna, partigiano ed esponente del Partito Socialista Italiano, fu il fondatore e il presidente della Lega Italiana per l’Istituzione del Divorzio insieme con Antonio Baslini, consigliere comunale di Milano per il Partito Liberale. Entrambi deputati, furono i primi firmatari della proposta di legge unificata per la disciplina del divorzio, che prese il loro nome.

La targa è stata collocata presso il palazzo storico di Porta Vigentina che, per dieci anni fra il 1960 e il 1970, ospitò la sede della sezione milanese della Lega per l’Istituzione del Divorzio in Italia. Approvata dalla Giunta di Palazzo Marino lo scorso dicembre su proposta del Municipio 1, la posa della targa commemorativa fa parte delle iniziative di “Milano è Memoria”. Lo scoprimento, stamani alla presenza delle autorità cittadine, è stato promosso in ricordo dell’esito del voto referendario del 12 e 13 maggio 1974, che respinse la richiesta di abrogazione e confermò la legge sul divorzio approvata dal Parlamento quattro anni prima.

È attivo il servizio di notizie in tempo reale tramite Whatsapp e Telegram di Vivere Milano.
Per Whatsapp iscriversi al canale https://vivere.me/waVivereMilano oppure aggiungere il numero 376 0316014 alla propria rubrica ed inviare allo stesso numero un messaggio.
Cerca il canale @vivereMilano o clicca su t.me/viveremilano
Seguici anche su Facebook


Questo è un comunicato stampa pubblicato il 13-05-2024 alle 19:01 sul giornale del 14 maggio 2024 - 18 letture






qrcode