counter stats
SEI IN > VIVERE MILANO > ATTUALITA'
articolo

"Sai che puoi": 64mila auto "fuorilegge" censite da cittadini-volontari

2' di lettura
34

64mila le auto censite e fuorilegge. Chi parcheggia nel posto riservato agli invalidi, chi sul marciapiede, chi sopra le strisce, chi all'altezza degli incroci. Un lavoro di puro e certosino censimento svolto dai volontari dell'associazione, "Sai che puoi". Obiettivo, restituire il legittimo suolo pubblico ai cittadini milanesi.

Numerosi i volontari, giovani e meno giovani, che in bicicletta con altri mezzi propri, dalle ore 18 alle ore 1 della notte, sono stati in giro per Milano. Percorse le strade di diversi quartieri di città. 64mila le auto controllate e censite come fuorilegge.

Chi ha parcheggiato nel posto riservato agli invalidi. Chi parcheggia sulle strisce pedonali, chi sui marciapiedi, e chi all'altezza degli incroci. Tutte automobili, non scoperte dai Vigili Urbani della città di Milano, ma dai volontari, appunto, dell'associazione “Sai che puoi”. Mancati introiti al Comune meneghino per una cifra pari a 5.3 milioni di euro. Questo, in breve, il resoconto di un tardo pomeriggio di maggio, a Milano, al servizio della città e di residenti e domiciliati.

Entrando nel merito del problema, la questione parcheggi divide l'opinione pubblica: c'è chi invoca, da più di 40 anni, le auto fuori da Milano, e c'è chi invece denuncia una forte crisi di posti-auto, considerato che non tutti possono permettersi, comprando o prendendo in affitto, i box per le proprie vetture. L'obiettivo di “Sai che puoi” è molto chiaro: restituire, con i giusti provvedimenti, ma anche le giuste e costruttive iniziative, quella parte di territorio che, giustamente, spetterebbe a ciclisti, pedoni, e famiglie con persone affette da disabilità.

Auto sì, auto no per le strade di città? A Milano, il nodo più difficile da sciogliere degli ultimi 40 anni.

È attivo il servizio di notizie in tempo reale tramite Whatsapp, Telegram, Facebook e Viber di Vivere Milano.
Per Whatsapp iscriversi al canale https://vivere.me/waVivereMilano oppure aggiungere il numero 376 0316014 alla propria rubrica ed inviare allo stesso numero un messaggio.
Cerca il canale @vivereMilano o clicca su t.me/viveremilano
Seguici anche su Facebook e su Viber.



Questo è un articolo pubblicato il 20-05-2024 alle 15:22 sul giornale del 21 maggio 2024 - 34 letture






qrcode