counter stats
SEI IN > VIVERE MILANO > ATTUALITA'
articolo

"Sui binari tentano di lanciare pietre contro il treno": ritardi su linea Lecco-Milano

1' di lettura
20

Dai calvacavia alle linee regionali dei treni. Torna l'incubo "lancio sassi" che, la mattina del 20 maggio, ha creato disagi sulla linea Lecco-Milano, direzione capoluogo lombardo. Diversi treni hanno subito ritardi, altre tratte sono state cancellate.

C'era una volta una giovane donna, di nome Maria Letizia Berdini. La favola di una donna, sposata da appena cinque mesi, che la sera del 27 dicembre del lontanissimo 1996 perde la vita, centrata in pieno da un sasso che sfonda il parabrezza anteriore della Mercedes, mentre con il marito si dirigeva all'aeroporto di Torino Caselle per prendere un aereo, con destinazione Parigi.

Parigi, purtroppo, non ebbe più l'onore di essere visitata da questa giovane donna, la cui vita è stata stroncata, all'altezza del cavalcavia della Cavallosa, sull'autostrada Torino-Piacenza. Maria Letizia aveva solo 31 anni. Una morte prematura, ingiusta, che purtroppo non ha avuto la giustizia che avrebbe meritato.

A distanza di quasi 28 anni, la storia purtroppo si ripete, anche se l'incubo, tornato ad affacciarsi, fortunatamente non ha creato problemi di sorta, ma solo disagi ai pendolari. Linea treno regionale di Trenord, Lecco-Milano, direzione capoluogo lombardo, altezza Carnate Usmate e Arcore. I treni portano ritardi di circa 1 ora, altre tratte sono state soppresse, creando non pochi disagi a studenti delle scuole, universitari, e lavoratori pendolari.

Solo dopo, tramite i social network, è girata la notizia che i binari, proprio sulla linea e tra le stazioni di Arcore e Carnate Usmate, erano stati occupati da alcune persone, pronte a lanciare sassi contro i treni in transito. Ora, la parola spetta agli inquirenti che, sicuramente, indagheranno sull'accaduto.

È attivo il servizio di notizie in tempo reale tramite Whatsapp, Telegram, Facebook e Viber di Vivere Milano.
Per Whatsapp iscriversi al canale https://vivere.me/waVivereMilano oppure aggiungere il numero 376 0316014 alla propria rubrica ed inviare allo stesso numero un messaggio.
Cerca il canale @vivereMilano o clicca su t.me/viveremilano
Seguici anche su Facebook e su Viber.



Questo è un articolo pubblicato il 20-05-2024 alle 15:23 sul giornale del 21 maggio 2024 - 20 letture






qrcode