counter stats
SEI IN > VIVERE MILANO > LAVORO
articolo

Milano: un nuovo sportello contro il lavoro irregolare

1' di lettura
14

Presto sarà attivo un nuovo sportello comunale che lavorerà, costantemente, con l'obiettivo di far emergere il lavoro irregolare, e contrastarlo del tutto. La città di Milano, complice lo stanziamento di fondi, è determinato nel dare il suo via a una campagna di informazione e sensibilizzazione sul tema.

Lavoro irregolare? Nope, we can't!”. L'amministrazione comunale della città di Milano vuole, fortemente, contrastare il lavoro irregolare. Un obiettivo che vuole trasformare in una realtà concreta, aprendo un nuovo sportello comunale che lavorare, appunto, a questo specifico scopo.

I settori edilizia e servizi, con i loro rispettivi comparti ovvero alberghiero, logistica, e ristorazione saranno gli osservati speciali. Come contrastare il lavoro irregolare? Innanzitutto, saranno stanziati circa 150mila euro, fondi europei che saranno presi dal POC inclusione; presi i fondi, si comincerà un periodo sperimentale che durerà, all'incirca, 14 mesi durante i quali si svolgerà un lavoro di informazione, sensibilizzazione sul tema, indirizzamento verso i giusti servizi, percorsi di alfabetizzazione, servizi psicologici e di consulenza.

Tutto questo per favorire, più facilmente, l'emersione del lavoro irregolare, che sia nero, sottopagato oppure non pagato il minimo sindacale, non contrattualizzato nelle giuste forme e nei giusti modi.

Foto: Unione Artigiani Provincia di Milano

È attivo il servizio di notizie in tempo reale tramite Whatsapp, Telegram, Facebook e Viber di Vivere Milano.
Per Whatsapp iscriversi al canale https://vivere.me/waVivereMilano oppure aggiungere il numero 376 0316014 alla propria rubrica ed inviare allo stesso numero un messaggio.
Cerca il canale @vivereMilano o clicca su t.me/viveremilano
Seguici anche su Facebook e su Viber.



Questo è un articolo pubblicato il 21-05-2024 alle 15:03 sul giornale del 22 maggio 2024 - 14 letture






qrcode